Report di Anitec-Assinform sul mercato digitale italiano

Continua a crescere il mercato digitale italiano, +5,5% rispetto al 2020 e nei prossimi 3 anni è previsto un continuo aumento del volume d’affari del digitale, anche grazie alle risorse del PNRR.

Questo quanto emerge dal report “Il Digitale in Italia 2021. Previsioni 2021-2024 e Policy”, realizzato da Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT.

Già nell’edizione di luglio abbiamo rilevato come la pandemia abbia imposto un’accelerazione della transizione digitale in ogni settore della nostra società: dall’industria alla Pubblica Amministrazione alle interazioni sociali. Il 2020 ci ha consegnato un Paese che ha più consapevolezza del ruolo strategico della tecnologia e lo si vede anche nella risalita dell’Italia nella graduatoria DESI, l’Indice di digitalizzazione dell’economia e della società, che nell’edizione 2021 vede l’Italia al 20mo posto fra i 27 Stati membri dell’UE, dal 25mo dell’edizione 2020.

Il digitale è oggi il campo su cui si gioca la competizione globale: i grandi blocchi geopolitici – Stati Uniti, Europa, Cina – hanno piani ambiziosi di sviluppo in questo settore (pensiamo all’intelligenza artificiale o alla cybersecurity) che si traducono in investimenti pubblici e privati, e in iniziative di policy finalizzate a definire le nuove regole del gioco. Di contro, il digitale interesserà lo sviluppo di nuovi mercati e farà nascere nuovi player in altre aree del mondo. Ma la competitività di aziende e nazioni si misurerà non più solo in capacità di “produrre valore economico” ma anche in capacità di produrre un nuovo tipo di valore che includa il benessere delle persone, l’impatto sull’ambiente e una maggiore inclusività.

Nel triennio 2022-2024 a farla da padrone continueranno ad essere i Digital Enabler: Cloud Computing, Big Data, Intelligenza Artificiale, IoT, Cybersecurity.

Il report dedica poi ampio spazio al tema della Cybersecurity, dato che sono in forte crescita anche gli attacchi cyber. Le aziende hanno però cominciato a prendere contromisure investendo ampiamente in cybersecurity e anche a livello istituzionale il tema della cyber sicurezza è stato affrontato puntando sulla nuova Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

Consulta il report:

https://preparatialfuturo.confindustria.it/wp-content/uploads/2021/11/il_digitale_in_italia_-_previsioni_2021_24_e_policy_Anitec-Assinform.pdf

 

 

 

 

Torna su